Scegliere l’obiettivo giusto per i tuoi volantini

Scegliere l’obiettivo giusto per i tuoi volantini

Inizia col piede giusto.

In questo articolo vedremo come scegliere l’obiettivo giusto quando si pianifica la stampa e la distribuzione di volantini.

Prima di tutto definiamo cos’è un obiettivo e cos’è un risultato.

Un obiettivo è un’azione specifica che vuoi far compiere ai tuoi clienti e che tu puoi misurare.

Il risultato corrisponde al raggiungimento dell’obiettivo per il quale hai deciso di realizzare un volantino.

Se stai pensando di fare un volantino con l’obiettivo di “farti un po’ di pubblicità” o “perprovare a distribuire dei volantini” o “perché li fanno anche i miei concorrenti”, sappi che questi non sono obiettivi.

Vediamo due esempi di obiettivi misurabili:

Obiettivo 1: Generare traffico di clienti nuovi sul punto di vendita.

Risultato 1: Calcolare il numero esatto di clienti nuovi che sono venuti in negozio grazie al volantino.

Obiettivo 2: Aumentare il numero di prenotazioni per un evento, una serata, una cena, ecc.

Risultato 2: Calcolare il numero esatto di clienti che hanno prenotato grazie al volantino.

Entrambi questi obiettivi prevedono un’azione precisa e unica, visitare il negozio o effettuare una prenotazione (online o al telefono).

Entrambe queste azioni sono misurabili, a patto che il volantino sia realizzato nel modo corretto.

Definire un obiettivo chiaro e misurabile è fondamentale perché è sull’obiettivo che si svilupperanno la strategia, la grafica, il copy, la stampa e la distribuzione nei tempi corretti.

Inoltre definire un obiettivo corretto farà sì che il tuo focus sarà posto sul risultato corretto e non sul nulla.

Se per esempio decidi di fare volantinaggio “per provare” e non definisci alcuna strategia basata su un obiettivo misurabile, il tuo focus sarà posto sullo spendere meno possibile. Questo è normale perchè ciò che stai spendendo è il tuo unico riferimento e l’unica variabile sulla quale puoi intervenire per fare saving.

Se invece il tuo focus non è sulla spesa ma sul guadagno, sarà più conveniente spendere 1500 euro per un volantinaggio che ti porta 50 clienti, piuttosto che spendere 500 euro per un volantinaggio che ti porta 5 nuovi clienti.

Capisci che in questo secondo caso il risparmio non dovrebbe essere posto sul ridurre il costo della campagna ma sul ridurre il costo di acquisizione di un cliente.

Ridurre questo costo potrebbe anche comportare un aumento del costo della campagna. Poniamo per esempio che usando un formato più grande, una carta più pesante o aumentando le quantità sulla stessa zona, a fronte di un maggior costo della campagna, se ottenessi più clienti a un costo di acquisizione inferiore, avresti risparmiato anche avendo speso di più per la campagna.

Questo ragionamento probabilmente ti sembrerà ovvio leggendolo ma non lo è per niente perché se non sei in grado di misurare il costo di acquisizione di un nuovo cliente, sarà impossibile per te capire come ottenere più clienti ottimizzando le campagne per spendere meno e ridurre i costi senza ridurre i risultati.

Senza un obiettivo chiaro il tuo volantino risulterà un semplice foglio di carta con alcune informazioni relative alla tua attività. 

Nella nostra Academy puoi imparare come realizzare un volantino nel modo corretto e c’è un unico modo corretto, quello che di permette di generare un profitto.

Abbiamo realizzato l’Academy per condividere con te la nostra esperienza e farti capire quanto queste informazioni possono aumentare i risultati delle tue campagne di volantinaggio.

Stai pensando di realizzare un volantino tutto da solo?

Ti consiglio di leggere gli articoli della nostra Academy per imparare il più possibile. Ci troverai 20 anni di esperienza che ti torneranno molto utili.

Se invece non hai il tempo di diventare un esperto di marketing, grafica e comunicazione, richiedi subito un preventivo.
Inizia dal meglio e levati subito il dubbio se un volantino può essere uno strumento di acquisizione utile al tuo business e sopratutto profittevole.

Lascia un commento